Chiedere di cambiare l'alloggio assegnato

Chiedere di cambiare l'alloggio assegnato

Gli assegnatari di alloggi destinati a servizio abitativo pubblico possono chiedere di cambiare l'alloggio assegnato come stabilito dal Regolamento regionale 04/08/2017, n. 4, art. 22.

Requisiti soggettivi

Possono fare domanda gli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica che:

  • siano in regola con il pagamento del canone di locazione e spese accessorie e/o condominiali, salvo accertate e comprovate difficoltà nei relativi pagamenti
  • non si trovino in regime di decadenza dall'assegnazione e possiedano i requisiti previsti per la permanenza
  • siano assegnatari dell'alloggio in godimento da almeno 12 mesi
  • non abbiano violato le disposizioni del regolamento dell’ente gestore concernenti l’uso dell’alloggio.
Requisiti oggettivi

La domanda può essere motivata da:

  • presenza di uno o più componenti affetti da minorazioni o malattie invalidanti che comportino un handicap grave ovvero una percentuale d’invalidità pari o superiore al 66% oppure quando un componente abbia età superiore a 65 anni
  • intervenute variazioni del nucleo familiare che diano luogo a sovraffollamento dell’alloggio
  • cambio consensuale, non contrastanti con un efficiente utilizzo del patrimonio residenziale
  • necessità di avvicinamento al posto di lavoro
  • gravi e documentate necessità del richiedente o di componenti del nucleo familiare.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Casa Famiglia